Al momento stai visualizzando Come diventare dei buoni leader con il Creative Problem Solving

Come diventare dei buoni leader con il Creative Problem Solving

Una leadership efficace si distingue da una non efficace per la capacità di risolvere brillantemente sfide assai difficili. Come può un leader ottenere ciò? La risposta si trova nell’immaginazione, l’unica via percorribile per trovare una soluzione dove gli altri vedono solo ostacoli. Applicare la propria immaginazione in maniera concreta non è qualcosa di immediato.

La creatività come segreto dei leader

Per utilizzare la propria immaginazione si può ricorrere al CPS (Creative Problem Solving), un processo che si impara in maniera sistematica e permette di affrontare in maniera acuta criticità articolate con l’obiettivo di aiutare il leader ad essere un creativo risolutore di problemi. Un leader non può concedersi di osservare i cambiamenti mentre gli accadono intorno: non deve inseguire il tempo, deve anticiparlo. Ciò non comporta solo sfide, ma anche opportunità nascoste che si possono vedere solo con l’immaginazione. Ogni grande invenzione è partita da una geniale intuizione.

L’individuo capace di fare questo desidera partecipare al cambiamento da protagonista, consapevole dei rischi a cui potrebbe andare incontro ma fiducioso di trovare sempre delle soluzioni. Solo così potrà diventare un leader di successo.

leader idea
Come diventare dei buoni leader con il Creative Problem Solving

Le 5 abilità alla base del CPS

Ma quali sono gli step del CPS?

  • Tattica
  • Contestualizzazione
  • Valutazione
  • Visione
  • Diagnosi
  • Strategia
  • Ideazione.

Per poter gestire il cambiamento si deve portare innovazione, ma la formazione delle competenze necessarie per ottenere innovazione deve avvenire in maniera sistematica e richiede molto tempo. L’unica soluzione per velocizzare i tempi è quella di sviluppare sistematicamente le qualità di un leader a risolvere un problema. Prima di iniziare questo percorso bisogna essere consapevoli che alla base della leadership ci sono 5 abilità fondamentali da apprendere:

  1. Saper associare, capacità intesa come mettere insieme, prendendo da terreni diversi idee, questioni e problemi che all’apparenza non sembrano correlati fra loro.
  2. Porsi delle domande che siano in grado di sfidare il modo comune di pensare e osare;
  3. Osservare con attenzione i comportamenti degli altri che fungono da facilitatori per le idee innovative;
  4. Sperimentare, cioè l’apertura a testare concretamente nuove proposte o idee;
  5. Fare networking e quindi essere propensi a interagire con persone che possiedono pensieri/punti di vista diversi e che provengono da settori differenti.

Lorenzo Bezzi